salta al contenuto

Avvocato a spese dello Stato – materie civili

INFORMAZIONI

L'isituto del Gratuito Patrocinio garantisce una difesa efficace a soggetti con situazioni economiche critiche, assicurando al difensore di fiducia scelto dall'elenco degli Avvocati predisposto da ciascun Consiglio dell'Ordine ai sensi dell'art.81 T.U. 115/02.

Il patrocinio a spese dello Stato può essere concesso nell'ambito dei giudizi civili, amministrativi, contabili o tributari prima dell'inizio della causa o durante la stessa.

La richiesta può essere presentata da:

  • i cittadini italiani;
  • gli stranieri, regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale al momento del sorgere del rapporto o del fatto oggetto del processo da instaurare;
  • gli apolidi;
  • gli enti o associazioni che non perseguano fini di lucro e non esercitino attività economica.

Per essere ammessi al Patrocinio a spese dello Stato è necessario che il richiedente sia titolare di un reddito annuo imponibile, risultante dall'ultima dichiarazione, non superiore a euro 11.493,82 decreto Min.Giustizia del 16.01.2018.

Se l'interessato convive con il coniuge o con altri familiari, il reddito è costituito dalla somma dei redditi conseguiti nel medesimo periodo da ogni componente della famiglia, compreso l'istante art.76 T.U. 115/02.

L'ammissione può essere richiesta in ogni stato e grado del processo ed è valida per tutti i successivi gradi del giudizio. Se la parte ammessa al beneficio rimane soccombente, non può utilizzare il beneficio per proporre impugnazione.

La domanda di ammissione in ambito civile deve essere presenatta presso la Segreteria del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Padova secondo il facsimile allegato.